Ascoltate Josè Saramago intervistato da Serena Dandini

domenica 3 maggio 2009

Pacchetto sicurezza - Ecco i principali punti in discussione alla Camera

Scompare l’articolo sui medici-spia, tornano ronde e prolungamento della detenzione. Si insiste ancora sulla tassa di 200 euro, ed innumerevoli altre restrizioni

- Il testo del ddl 2180 (al Senato 733)

Le Commissioni riunite lo hanno licenziato con alcune modifiche rispetto al testo del Senato. Via, grazie ad uno scambio politico interno alla maggioranza, la soppressione del divieto di segnalazione, ma la contropartita non è certo morbida: oltre alle ronde, la lega Nord riesce a riproporre per la terza volta il prolungamento della detenzione nell’inferno dei Cie.


Ecco i principali punti:

- Matrimoni e cittadinanza italiana
L’acquisto della cittadinanza italiana per matrimonio potrà avvenire, dopo due anni di residenza nel territorio dello Stato (dopo il matrimonio) o dopo tre anni nel caso in cui il coniuge si trovi all’estero. Tempi dimezzati in presenza di figli. Le precedenti disposizioni prevedevano un termine di sei mesi. BR> Sarà poi necessario il pagamento di una tassa di 200 euro.
Ulteriore stretta sui matrimoni con una modifica al Codice Civile che prevede l’introduzione dell’obbligo di esibire il permesso di soggiorno.
Niente più matrimoni quindi neppure tra "irregolare" ed "irregolare", che non comporterebbe nessun tipo di "regolarizzazione";

- Ingresso e soggiorno irregolare
Si introduce il reato di ingresso e soggiorno irregolare ma senza che questo comporti l’immediata incarcerazione. E’ prevista un’ammenda da 5.000 a 10.000 euro. Inoltre è prevista la possibilità di rimpatrio senza il rilascio del nulla osta da parte dell’autorità competente;

- Iscrizione anagrafica
Sarà richiesta per l’iscrizione o la variazione della residenza anagrafica, la certificazione dell’idoneità alloggiativa.
Per quanto riguarda i ricongiungimenti familiari si stabilisce che l’idoneità alloggiativa dovrà rispondere ai requisiti disposti dal Comune non più dall’azienda Sanitaria Locale (in passato poteva essere richiesta ad entrambi). Moltissime abitazioni, anche tra quelle reperibili dietro lauto compenso nel mercato privato, non potranno rispondere a questo criterio.
Ecco uno dei provvedimenti che andranno ad intaccare i diritti dei cittadini migranti, dei comunitari e degli stessi cittadini italiani;

- Esibizione del permesso di soggiorno
Si introduce la necessità di esibire il permesso di soggorno per tutti gli atti di stato civile. Ciò significa che anche il semplice ma sacrosanto diritto di riconoscere un figlio verrà sottoposto al filtro della richiesta del permesso di soggiorno [ leggi il commento dell’Avv. Marco Paggi ];

- 180 giorni di detenzione nei Cie
Si reintroduce dopo la bocciattura del Senato e quella della Camera nell’ambito della discussione sul decreto legge n. 11, il prolungamento dei tempi di detenzione nei Cie fino ad un massimo di 180 giorni;

- Divieto di espulsione e respingimento
Cade il diveto di espulsione per i conviventi con parenti italiani di terzo e quarto grado;

- Visto d’ingresso per ricongiungimento familiare
Non sarà più possibile richiedere il visto di’ingresso se il nulla osta non verrà rilasciato dopo 180 giorni dal perfezionamento della pratica.
Svanisce così anche l’unica possibilità di garanzia del diritto all’unità familiare prevista per far fronte alle lentezze burocratiche;

- Rimesse di denaro
I cosiddetti servizi di money transfer avranno l’obbligo di richiedere il permesso di soggiorno e di conservarne copia per dieci anni. Inoltre dovranno comunicare l’avvenuta erogazione del servizio all’autorità competente nel caso riguardi un soggetto sprovvisto di permesso;

- Permesso Ce di lungo periodo
L’ottenimento della carta di soggiorno potrà avvenire solo dopo il superamento di un test di lingua italiana;

- Reati ostativi all’ingresso
Dovranno essere prese in considerazione anche le condanne non definitive;

- Un contributo da 80 a 200 euro
Per tutte le pratiche relative al rilascio o al rinnovo del permesso di soggiorno si dovrà versare questo contributo economico;

- Esibizione dei documenti
Arresto fino ad un anno e multe fino a 2.000 euro;
- Registro per senza fissa dimora
Se da un lato viene cancellata per i senza fissa dimora (ma non solo) la possibilità di iscrizione anagrafica, viene istituito presso il Ministero dell’Interno un registro per la schedatura dei cosiddetti clochard;

- Cancellazione anagrafica
E’ prevista dopo sei mesi dalla data di scadenza del permesso di soggiorno;

- Permesso di soggiorno a punti
E’ disposta l’istituzione di un accordo di integrazione articolato in crediti da sottoscrivere al momento della richiesta di rilascio del permesso di soggiorno. I criteri e le modalità verranno stabiliti da un apposito regolamento; [ leggi il commento dell’Avv. Marco Paggi ];

- Favoreggiamento ingresso irregolare
Vengono inasprite tutte le norme legate al favoreggiamento dell’ingresso irregolare, non vengono invece minimamente toccate le sanzioni per quanto concerne gli sfruttatori.


Chi, nello sfruttamento di situazioni di soggiorno irregolare, trarrà un ingiusto profitto (chi impiega lavoratori irregolari sottopagati) non vedrà quindi aggravata la sua situazione.

Fonte


.

10 commenti:

l'incarcerato ha detto...

Questo pacchetto sicurezza è privo di umanità. E' vergognoso cara Rosa, quanto vorrei che presto saremo noi ad emigrare nuovamente. E vorrei che subissimo di nuovo i pregiudizi e l'emarginazione.

Anonimo ha detto...

Ci puo' salvare una sola cosa, un terremoto sotto montecitorio mentre sono in seduta plenaria, mi rimproverano di essere priva della "pietas", ma come posso provarla se devo leggere che si nega a un neonato il riconoscimento? Gli si nega lo status di avente diritto, lo status di essere nato libero. Smetto o offendo i credenti.
Tina Campolo

Daniele Verzetti, il Rockpoeta ha detto...

Vergognoso ed anche ridicolo. Penso alla sanzione pecuniaria di 5000 euro minimi per chi entra irregolarmente.... ma chi mai la potrà pagare? Vengono qui perché sono senza soldi e disperati e noi li "multiamo"? Vero, c'é anche l'espatrio immediato ma questo esisteva già prima quindi non cambia nulla.

Il filtro perfino sul riconoscimento di un figlio é aberrante. Insomma, non é certo questo pacchetto sicurezza che risolverà la situazione ma al contrario aggraverà le tensioni a mio avviso tra italiani e stranieri. Ma forse é proprio quello che vogliono ottenere...

Daniele Verzetti, il Rockpoeta ha detto...

PS: grazie per il banner a latere del tuo blog sul mio reding!!!!

PS2: non ho mai studiato francese e mi riesce ostico intuirlo al contrario di molte altre lingue; anche per questo non lo amo moltissimo :-)))

Rosa ha detto...

@l'incarcerato: Io preferisco l'ipotesi di Tina, oppure manderei i dementi che propongono simili leggi, a fare gli emigrati.
Io l'ho provato sulla mia pelle
(sono stata migrante, e preferisco non ripetere una simile esperienza.

@Tina Campolo: Purtroppo i cataclismi colpiscono quasi sempre solo i poveri disgraziati. Loro la fanno sempre franca.
Queste obbrobriosi leggi partorite da menti avariate ( in stato avanzato di putrefazione)fanno solo rabbrividire e rigurgitare, e comunque... potevi continuare con i tuoi sfoghi, non ti avrei certo biasimata, ne tantomeno censurata.

Rosa ha detto...

@:Daniele Verzetti: Bravo,hai fatto centro! E' proprio questo che vogliono ottenere. Mi auguro che presto succeda qualcosa che metta fine a tutta questa assurdità a cui stiamo assistendo, non so come ne da dove partirà ma, non posso pensare che questo declino continui fino alle estreme conseguenze.

P.S. Grazie di che? Mi spiace non poter partecipare

P.S2 Per questa volta, sei assolto ;)

Anonimo ha detto...

@ Rosa.

Capisci che in questo momento mi sto chiedendo (per l'ennesima volta), dio si e' addormentato? il suo rappresentante in terra che va al di la del mediterraneo dicendo di astenersi o accendere un cero non ha niente da dire (ha rotto e rompera' le palle su molte leggi)?
Questa comincia a puzzare di pulizia etnica, sociale e religiosa, minchia sono verde di rabbia. I bambini sono il futuro e lo stanno massacrando.
Tina

Tua madre Ornella ha detto...

Che vergogna cara Rosa,
la verità è che abbiamo dimenticato di essere prima di tutto esseri "umani"....

(p.s. ho rispedito la lettera al Presidente...)

Ti abbraccio
Ornella

Rosa ha detto...

@Tina: Benny rompe i cabasisi e basta, non gliene frega niente di mettersi dalla parte di chi non porta acqua al suo mulino.
I poveri, gli stranieri, i rom....UFFA!!!
Sta scritto che, gli ultimi saranno i primi...nel regno dei cieli. Capito Tina? Non quì, nel regno dei cieli.
Amen!

@ Ornella: Hai perfettamente ragione, carissima! Abbiamo dimenticato cosa significa
essere "Umani".

P.S. Perfetto! A dopo

Laura ha detto...

e' incredibile!!!!
la storia non insegna proprio niente a questa gente!!!