Ascoltate Josè Saramago intervistato da Serena Dandini

martedì 5 maggio 2009

Conferenza Antimafia a Siracusa: conclusioni


Si è conclusa positivamente, la conferenza antimafia a Siracusa ( Salone "P.Borsellino").

Buona partecipazione di pubblico, soprattutto giovani.

Gli illustri ospiti:

  • Salvatore Borsellino, fratello di Rita e Paolo ( magistrato ucciso dalla mafia il 19 luglio 1992), ha trattato argomenti riguardanti le collusioni fra la mafia e la politica.

  • Pino Maniaci giornalista coraggiosissimo di Telejato, piccola TV antimafia di Partinico, in provincia di Palermo, ha fatto il punto sulla qualità dell'informazione oggi in Italia, puntando il dito sul pericolo dell'omologazione delle notizie che vengono riportate da giornali e tv, asserviti totalmente al potere politico/mafioso.

  • Commovente è stato l'intervento di Pino Masciari (Testimone di Giustizia Calabrese) sul programma di protezione. Un imprenditore edile calabrese costretto a chiudere la sua attività e a lasciare la sua terra come un deportato, solo per aver denunciato un tentativo di estorsione da parte della 'ndrangheta, collusa con politici e magistrati.
I tre personaggi convenuti sono accomunati da una scelta coraggiosa e coerente, la scelta di rimanere nella legalità, nonostante i rischi che corrono e la totale assenza dello Stato.

Io sono con loro e contro ogni mafia, e voi?


"Il desiderio di ogni uomo libero è, di estirpare questo male all'origine ! "


"Parlate della mafia. Parlatene alla radio, in televisione, sui giornali. Però parlatene." (Paolo Borsellino)

Il sito di Salvatore Borsellino

Telejato

Il Blog di Pino Masciari

7 commenti:

Tua madre Ornella ha detto...

Bellissimo Post!!!!
SONO CON VOI!!
Con tutta me stessa!!
Ornella

Anonimo ha detto...

Bello, veramente bello, il quesito non si pone, IO SONO CON VOI, lo sono sempre stata e lo saro' sempre.
Tina

l'incarcerato ha detto...

Che bello Rosa, hai partecipato ad un evento importantissimo!

Una vergogna che lo Stato abbia abbandonato Pino Masciari, e ciò si capisce bene quanto esso sia colluso. Ma spero nella parte sana, perchè non sono tutti uguali.

Un abbraccio Rosa!

Silvia ha detto...

Se non lo avessi letto qui... non avrei saputo della conferenza antimafia di Siracusa. Questo che significa? Il fatto che a livello nazionale non si dà risalto a questa cosa? Che fa comodo a troppi, a tutti che nulla cambi. Gli eroi che combattono la mafia non combattono solo la stessa, hanno un doppio nemico da combattere: anche chi favorisce la mafia e fa calare il silenzio nel nostro paese su questo problema. Questa è l'Italia in cui vogliamo stare? Io non ci sto.

Io sono con loro, con te... con tutti quelli che si battono e rischiano la vita per fare la cosa giusta!

Tuya ha detto...

Con voi!

Rosa ha detto...

@Silvia: E se ti dicessi che non era presente nessuna autorità? NESSUNA,NESSUNA, il boicottaggio assoluto, che diresti?
Pino Maniaci ci diceva che la cosa non lo meraviglia più ,poichè oramai è diventata una consuetudine da parte dei politici disertare questi incontri, tant'è che si è deciso che il 19 di Luglio a Palermo in occasione della ricorrenza della strage di via d'Amelio in cui morì il giudice Borsellino, migliaia di persone ostacoleranno la abituale passerella dei politici, per non dar loro la possibilità di mettersi sotto i riflettori.

@Tutti: Grazie per la vostra solidarietà

Silvia ha detto...

Le autorità sono i primi mafiosi, infatti. E' uno schifo e una triste realtà...