Ascoltate Josè Saramago intervistato da Serena Dandini

mercoledì 21 maggio 2008

LIBERI DALLE MONTAGNE DI SPAZZATURA SENZA INCENERITORI

Vivere liberi dalle montagne di spazzatura è un diritto, così come è un diritto "vivere liberi dalla paura", afferma il Cavaliere.

Il piano prevede : L'apertura di nuove discariche (anche se aprire nuove discariche sarebbe contro la legge nazionale e anche contro le normative comunitarie " MA CHI SE NE FREGA! ". La creazione di quattro termovalorizzatori ( anche se tonnellate di rifiuti si trasformeranno in ceneri velenose e polveri tossiche " MA CHI SE NE FREGA!". E per quanti pensassero di fare blocchi, per loro arriva il carcere ( fino a cinque anni).
"Sono impianti sicuri e quindi non bisogna averne paura", dichiara Berlusconi.
"Non hanno alcun effetto sulla salute", dichiara Veronesi (oncologo).

Scopriamo però che, "La Fondazione Veronesi," fondata dal professor Umberto Veronesi, vive grazie al contributo di importantissime aziende sia nazionali che multinazionali impegnate nei più svariati settori. Dal petrolio, alla costruzione di inceneritori, alla distribuzione di acque minerali in bottiglia, alla telefonia mobile, fino ai colossi dell’energia italiana. Non ci credete? Provate a dare un'occhiata voi stessi, quì.

Visto? Cè l'Enel Spa che, oltre a gestire centrali a carbone e ad olio combustibile, sta investendo all'estero sull’energia nucleare, Pirelli ed Eni, importanti nomi del settore petrolifero e la VEOLIA Environnement, importantissima multinazionale francese che costruisce, tra l'altro, discariche ed inceneritori di rifiuti e detiene il 49% della società Tecnoborgo Spa di Piacenza che gestisce l'inceneritore di rifiuti di questa provincia ed il 60% della Energonut che gestisce l'inceneritore di Pozzilli . LEGGI

Nessuno di questi due " signori", ha parlato di ridurre la quantità di rifiuti, di riciclare più materiale possibile, di ridurre definitivamente gli imballaggi.
Secondo l'Apat (Agenzia per la protezione dell'ambiente e per i servizi tecnici) la quantità di spazzatura gettata nei cassonetti da un cittadino italiano medio corrisponde a circa un chilo e mezzo al giorno, cioè a 600 chili all'anno.


Il sindaco di Montebelluna in provincia di Treviso, ha messo in atto una gestione intelligente dei rifiuti senza inceneritore.




Vivere liberi dalle montagne di spazzatura, si può!

1 commento:

AlexilGrande ha detto...

Nei paesi sviluppati (e non mi riferisco solo a quelli del blocco europeo), anche se hanno ancora inceneritori e non hanno una efficentissima politica ambientale, almeno sanno in che direzione devono andare e fanno di tutto per arrivarci! Noi invece non sappiamo neanche come bisogna salvaguardare l'ambiente! Siamo all'età della pietra! Bleah!


ps: Sabato vado a Tehran. Passa sul mio blog a salutarmi se vuoi. Chau!