Ascoltate Josè Saramago intervistato da Serena Dandini

lunedì 3 novembre 2008

Un mondo che va indietro



La notizia viene proposta senza vergogna né pietà, né facendo funzionare il cervello.

Viene proposta come una notizia simpatica e invece è l’ennesima testimonianza di un mondo che va indietro.

In Svizzera, nell’esclusiva località di Winterthur, un ristorante che si chiama "Storchen" propone pietanze realizzate con latte umano.

Le donne, che eufemisticamente vengono definite donatrici, vengono pagate 3,7 euro a poppata.

La balia è una figura importante della storia. Una vigorosa (e bisognosa) donna del popolo integrava l’alimentazione dei figli delle classi agiate liberando la madre dall’allattamento con motivazioni di salute o estetiche.

E’ una figura che aveva una sua collocazione anche affettiva importante in una società fondata sulla gerarchia. La democrazia, la diminuzione del numero dei figli e l’accrescere della giustizia sociale e della qualità della vita e della salute ha consegnato alla storia queste figure.

Adesso, in un mondo nel quale metà della popolazione mondiale è così povera da prendere in considerazione la possibilità di vendere organi del proprio corpo, ritorna la balia come farsa di se stessa. Donne povere, probabilmente immigrate, invece di nutrire i loro neonati, potranno scegliere di vendere il loro latte per alimentare perversioni culinarie di ricchi.

E’ il libero mercato, vero?

( dal sito di Gennaro Carotenuto)

7 commenti:

Blessing Sunday Osuchukwu ha detto...

Una notizia che mi trasmette brividi da paura.... L'unica cosa "positiva" è che sono ancora trucidati per prelevarlo con forza, ma mi sa che presto si arriverà anche a quello...

Blessing Sunday Osuchukwu ha detto...

L'unica cosa "positiva" è che NON sono...

Belfagor ha detto...

Assurdo! E quando non avranno più altro da rapinare per fare profitti?

stella ha detto...

Questa notizia da' i brividi anche a me,Rosa!

Da me ti aspetta una sorpresa.

Tu6Currau ha detto...

Avevo sentito parlare di questa assurdità proprio in questi giorni. In effetti mi pare solo un "capriccio" occidentale, e, soprattutto, un'offesa a quella fetta di umanità che vive di stenti, o, nella peggiore delle ipotesi, muore di fame.

Luana ha detto...

...mi viene da vomitare...mai che si pensasse di usare delle donatrici, per nutrire i neonati abbandonati o che muoiono di fame...ma che cavolo...

Rosa ha detto...

E' per questo che ci sono i poveracci,no?
Per far divertire i ricchi.
Quindi state certi che i poveri non scompariranno mai e ci sarà sempre qualcuno da rapinare.
PURTROPPO!