Ascoltate Josè Saramago intervistato da Serena Dandini

martedì 16 marzo 2010

A Cassibile non vogliono la tandopoli

Ogni anno, nel periodo di marzo, la provincia siracusana accoglie numerosi extracomunitari. Schiavi “in nero” provenienti dall’est Europa, dal nord Africa o dall’India, che vengono impiegati per la raccolta di patate. E non solo.
Ogni mattina, a Cassibile, in via Nazionale, i braccianti stranieri vengono prelevati dai caporali che, insieme ai proprietari delle aziende agricole, li sfruttano nei campi siracusani per pochi spiccioli.
Quest’anno, rispetto al passato pare che la produzione di patate non sia andata bene.



«I nostri terreni non danno più patate. Perché allora gli stranieri devono essere ospitati proprio qui? Questo paese è diventato un ufficio di collocamento in cui tutti si riuniscono per andare a lavorare. Ma nei campi di altri paesi. Lì gli immigrati non li vogliono. E noi siamo costretti a subire questa invasione”

«Non siamo razzisti. Ma la tendopoli non la vogliamo perché darebbe un’immagine negativa del paese». E’ quello che afferma Paolo Smeriglio, uno dei consiglieri presenti al Consiglio di quartiere tenutosi la scorsa settimana nei locali comunali di Cassibile, circoscrizione di Siracusa. All’ordine del giorno una richiesta di delibera per opporsi all’allestimento di una tendopoli della Croce Rossa, destinata ad ospitare i braccianti stranieri che arriveranno nei prossimi giorni per la raccolta agricola stagionale nelle campagne della provincia siracusana.

Qui scoppia un’altra Rosarno

Nei giorni scorsi un faccia a faccia tra i consiglieri di circoscrizione (che minacciano barricate se la struttura verrà installata) e il sindaco di Siracusa Roberto Visentin che assicura: “Parlerò col Prefetto".




"La questione della tendopoli nasce a causa dei problemi avvenuti a Rosarno, perché si prevede l’arrivo degli sfollati mandati via da lì. E ciò è stato deciso dal Ministero degli Interni spiega il maresciallo Sapia, Comandante della Tenenza dei Carabinieri di Cassibile.

di Nelly Gennuso

5 commenti:

calendula ha detto...

non capisco perchè ogni singolo comune non stanzia degli alloggi confortevoli per il numero di persone che servono nei campi....non mi piace l'idea di una tendopoli... cosa sono terremotati?...

Rosa ha detto...

@calendula:
Sarebbe bene dare i fondi destinati per la struttura alle aziende agricole per consentire loro di creare degli alloggi.
A tale proposito Pippo Barbagallo, assessore comunale, ha parlato dell’esistenza di un protocollo d’intesa stipulato tra datori di lavoro e lavoratori, sottoscritto in prefettura a Siracusa «in cui non si parlava di tendopoli, ma di alloggi a carico delle aziende agricole». Protocollo di cui però non si conosce l’effettiva esistenza,visto che gli imprenditori agricoli dicono di non saperne nulla.
La preoccupazione maggiore è che se non trovano una soluzione alla svelta, gli stagionali saranno costretti a popolare le campagne vicine, a dormire all'aperto, a lavarsi nella fontana del paese.
Da qualche mese le forze dell’ordine di Cassibile hanno ricevuto, dal ministero degli Interni, un’ordinanza di monitoraggio assiduo,24 ore su 24 saranno sorvegliate le vie cittadine per impedire l’ingresso agli irregolari,ma anche per controllare che i regolari presenti non disturbino la popolazione stanziale.
Li trattano peggio degli animali, li fruttano, li sottopagano, non gli danno un alloggio decente, li fanno lavorare anche di notte e...DISTURBANO !?! (sic!)

Tina ha detto...

Manderei a marcire i raccolti, unico modo per farli scendere a più miti consigli.

Tua madre Ornella ha detto...

Rosa

io non ho piu' parole .....
davvero!!

Ti abbraccio e ti stringo forte

Ornella

Rosa ha detto...

@Tina:
Non è così semplice cara Tina, questi sanno che c'è sempre qualcuno che è disposto a farsi sfruttare.
In questo caso polacchi e rumeni subentreranno agli extracomunitari, accetteranno compensi ancora più bassi ( come già per altro avviene) e gli sfruttatori ci avranno guadagnato alla grande.
Altro che "marcire i raccolti"!
Fra poco scoppierà una vera e propria guerra fra comunitari ed exstracomunitari :((